PTOF

                                  Presentazione del Piano: dal POF al PTOF

L'anno scolastico 2015/16 è da considerarsi un anno di "transizione" rispetto all'applicazione della legge 107 del 13 luglio 2015 di riforma della scuola, di cui infatti mancano ancora alcuni decreti attuativi.

Nella legge suddetta, si tracciano però le nuove linee per l'elaborazione del Piano dell'Offerta Formativa che dovrà avere una durata triennale ma comunque rivedibile annualmente entro il mese di ottobre di ciascun anno scolastico. Come sottolineato all'inizio, in questo anno di passaggio, le scuole sono state chiamate a predisporre un POF annuale, presentato alla fine di ottobre, ma allo tempo hanno  avuto il compito di delineare l'impianto del POF triennale, il quale deve necessariamente discendere da quanto emerso nel  Rapporto di Autovalutazione.

Quest'ultimo è stato stilato dalle scuole lo scorso anno scolastico e ha consentito di Istituto di focalizzare l'attenzione sui propri punti di forza come anche sulle criticità, dalla cui consapevolezza è scaturito un piano di priorità ed obiettivi qualificanti il nostro piano di miglioramento triennale.

Quali i principali cambiamenti rispetto alle modalità passate per l'elaborazione del PTOF

  • l'art. 3 del DPR n.275 del 1999 è stato sostituito dal comma 14 della legge 107, col quale si affida un ruolo preminente al Dirigente Scolastico, chiamato infatti a definire gli INDIRIZZI per i percorsi educativo-didattici dell'Istituto e per le scelte di gestione ed amministrazione.

  • L'intera progettazione del Piano è consegnata nelle mani del Collegio dei Docenti Unitario (cioè dei 3 ordini di scuola); quest'ultimo, come negli anni precedenti, nomina la Figura Strumentale Area 1 a ciò preposta che, insieme alla relativa Commissione, si occupa della stesura del Piano Annuale come di quello triennale.

  • A lavoro completato, entro il 15 gennaio, per il Piano Triennale, si ritorna in Collegio Docenti per la delibera;

  •  L'iter termina, sempre entro quella data, con il Consiglio di Istituto, che differentemente dal passato, non "adotta" il Piano  approvato in Collegio in quanto l'approvazione dello stesso spetta proprio al Consiglio di Istituto.

 

 

                                                                                VAI AL PTOF

 

 

Tags: -