POF

IL PIANO DELL'OFFERTA FORMATIVA

La nostra scuola si propone di:

Contribuire alla formazione di “persone di pace”, dotate di pensiero critico, aperto, originale, che permetta loro di godere con naturalezza di se stessi, degli altri e dell’ambiente.

Valorizzare al massimo le capacità e  le doti degli alunni perché ognuno si senta un importante componente del gruppo.

Porre attenzione, più che alla quantità delle nozioni, ai processi e alle esperienze; valorizzare al massimo le capacità e le doti degli alunni nel rispetto dei vari stili di apprendimento.

Offrire “saperi essenziali” attraverso un curricolo flessibile e aperto.

Garantire la continuità curricolare, attraverso l’armonizzazione metodologica e didattica dei percorsi formativi, con lo sguardo aperto al percorso scolastico nella sua interezza.

Progettare interventi in favore dell’inserimento e dell’integrazione di alunni portatori di handicap e porre la dovuta attenzione alla prevenzione e cura di eventuali forme di disagio senza tralasciare la cura e lo sviluppo delle eccellenze.

Promuovere la costruzione di una nuova cittadinanza basata sul dialogo e sulla cooperazione, definendo la propria identità in chiave interculturale.

Il gruppo dei docenti si propone di lavorare in favore del benessere psicologico di ogni bambino e in particolare si prefigge di:

Rendere l’ambiente scolastico accogliente, motivante, sicuro.

Rendere concreto il principio delle pari opportunità con interventi atti a rimuovere disuguaglianze e   svantaggi culturali di base.

Promuovere lo spirito di collaborazione e solidarietà favorendo corrette ed equilibrate dinamiche di    gruppo.

Promuovere il senso di responsabilità verso i propri doveri.

Promuovere, anche in situazione ludica, la scoperta dell’esigenza di regole e il rispetto delle stesse.

Sviluppare la capacità di valutare il proprio operato.

Valorizzare la comunicazione in tutti i possibili linguaggi: verbale, mimico, gestuale, informatico,musicale…

Sviluppare la creatività e il pensiero divergente.

In sintesi la scuola che ci proponiamo di attuare è una scuola dove:

Si incontrino, vengano valorizzate e interagiscano culture diverse.

L’acquisizione dei diversi linguaggi serva per leggere il mondo secondo prospettive differenziate.

Il bambino sia condotto a riflettere sulle proprie esperienze – conoscenze per confrontarle, organizzarle, renderle funzionali in rapporto alla varietà dei problemi.

Si dia valore all’acquisizione di competenze.

Si sviluppi la capacità di IMPARARE  AD IMPARARE

Le scelte

Le scelte operate dall’Istituto tengono conto del bisogno di formare futuri cittadini dotati di mentalità flessibile, capaci di comprendere la società in cui viviamo e di immettersi da protagonisti nel mondo

Nel mondo attuale “saper comunicare” mediante svariati linguaggi a disposizione sta diventando indispensabile:

compito fondamentale della scuola è quello di garantire a tutti le stese opportunità formative ed il possesso degli strumenti idonei alla “comunicazione” di cui sopra.

Pertanto la prevenzione al disagio, intesa come raggiungimento da parte di tutti degli stessi standard formativi di base, l’uso creativo del computer e la conoscenza della lingua inglese, vengono da noi privilegiati quali elementi basilari per un’adeguata alfabetizzazione culturale.

Inoltre, poiché una adeguata azione educativa consiste nel considerare il processo formativo secondo uno sviluppo continuo e coerente , sono stati elaborati alcuni progetti che coordinano i curricoli degli anni iniziali e terminali dei diversi ordini di scuola.  

  Il successo  Formativo si realizza attraverso una progettualità incentrata su:

La prevenzione e/o superamento del disagio, che implica:

La conoscenza del bambino;

La realizzazione di interventi mirati, precoci, sistematici(in caso di handicap e svantaggio)

La consulenza di esperti

L’organizzazione scolastica rispondente ai bisogni dei bambini

 

 

 

 

La lingua inglese che implica:

Avvio alla formazione del futuro “cittadino europeo”

Insegnamento precoce della lingua 2

Potenziamento di capacità linguistiche e relazionali

Promozione nei docenti di una cultura di Istituto attraverso la “continuità”

Attuazione di percorsi interdisciplinari atti a tenere alta la motivazione in tutti gli ambiti.  

La multimedialità che implica:

Motivazione all’apprendimento

Stimolazione delle capacità attentive

Uso creativo e critico dello strumento  tecnologico

Tags: -